//Le 5 cose da NON fare quando si pranza da Lasagnam

Le 5 cose da NON fare quando si pranza da Lasagnam

Il cliente ha sempre ragione. Tuttavia, Lasagnam ama fare queste raccomandazioni ai suoi clienti:

  1. Non arricchite le lasagne con condimenti extra, quali ketchup e maionese, annientandole. Stranieri, ci rivolgiamo in particolar modo a voi: la lasagna non necessita di ulteriore cremosità. La besciamella, il ragù, portano a compimento il loro dovere. L’acida dolcezza del ketchup, l’unto della maionese, distruggono la bontà casalinga del ragù.
  2. Non assalite la lasagna all’istante. Lasciate che si intiepidisca, che assorba il suo condimento. Se è troppo calda, una volta in bocca, non esprimerà al massimo le sue potenzialità. Come la notte porta consiglio, così, anche la lasagna, riposata, è un altro mondo, più saggio e gustoso.
  3. Non mangiate la lasagna unicamente con la forchetta separandone gli strati. La lasagna non può essere mangiata orizzontalmente. Deve essere divisa in piccoli parallelepipedi. Allora usate anche il coltello. Vedrete che la lasagna avrà un altro sapore.
  4. Questo non è un divieto, ma un suggerimento. Se in menù c’è uno special edition, non esitate a provarlo. Si tratta sempre di un prodotto ricercato e stagionale, curato nel dettaglio, che può andare dalla lasagna, all’insalata fino al fritto.
  5. Non terminate mai il pasto senza un dolce. Anche se siete pieni, strapieni, il dolce da Lasagnam è inevitabile. Anche un solo mignon basta a pulire la bocca, a completare il ciclo gastronomico e a dare energie zuccherine all’intera giornata.
By | 2018-03-06T17:09:11+00:00 6 marzo 2018|Categories: Curiosità|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Classe 1999. Studentessa del Liceo Classico Virgilio di Roma, mi scopro gourmet all'età di dodici anni dopo una cena illuminante a una delle tavole più stellate della scena capitolina. Da lì in poi è tutto in viaggio senza sosta a caccia di nuovi sapori e combinazioni che racconto, giorno per giorno, sulla pagina Instagram, aperta da appena un anno, Hedyphageticae.

Leave A Comment