//Le 5 Lasagne più amate dagli Italiani

Le 5 Lasagne più amate dagli Italiani

La Lasagna non è solo Bolognese. Oltre alla besciamella e al ragù, molti altri condimenti possono riempire gli strati di sfoglia. Oramai, nelle cucine, tanto professionali quanto amatoriali, si sfornano lasagne dai sapori azzardati e inusuali.

Attraverso una ricerca sul web siamo giunti a stilare una classifica delle 5 lasagne più cliccate, preparate e proposte sulle tavole italiane, dopo la Bolognese.

  1.  Pesto. Il classico pesto di basilico che, deontologicamente non dovrebbe toccare il calore del fuoco, è il condimento più gettonato per questo tipo di pasta. Raramente si presenta come solista. Nei blog e nei menù è abbinato al salmone affumicato, ai pomodorini freschi, o ancora alle zucchine e il prosciutto cotto. Anche Lasagnam nel periodo primaverile-estivo la propone assieme alle patate ed i fagiolini sbollentati, come vuole la tradizione.
  2. Quattro Formaggi. Sulla pizza è un classico. In America si trasforma in Mac’n Cheese. Ora si trova anche in formato lasagna. Fondute, cubetti e grattuggiate di formaggi con differenti stagionature  si infilano negli strati di sfoglia, da soli o insieme a carni grasse e importanti, come salsicce e insaccati affumicati, o verdure, zucca, cavolo nero e broccoli. In rari occasioni si possono trovare lasagne ai quattro formaggi e aringhe o sarde affumicate, pesci importanti che possono reggere il spore carico della salsa. Il trucco per un risultato corretto è la scelta ed il dosaggio dei formaggi. Consigliamo di utilizzare sempre un erborinato per il suo sapore inconfondibile, e poi sempre fontina, parmigiano e magari, per aggiungere tinte acide, un caprino fresco.
  3. Radicchio. Rimaniamo in inverno con una lasagna al radicchio. Il Radicchio più comune e più adoperato è quello di Treviso, dalla forma allungata e dal gusto amarognolo. Stufato nel vino rosso, con pinoli e uvetta, oppure aggiunto all’ultimo ad un ragù di manzo o salsiccia, è perfetto all’interno di una lasagna. Insieme alla besciamella, per rendere più vigoroso il piatto, si è soliti aggiungere una fonduta di formaggi d’alpeggio, della scamorza affumicata o ancora del Gorgonzola.
  4. Carbonara. A Roma è arrivata la lasagna alla carbonara. Lasagnam è stato il primo a presentare questa novità e a proporla al pubblico, con un successo straordinario. Gli ingredienti sono gli stessi, eccezion fatta per la tipologia di pasta, non secca ma fresca all’uovo. Per superare il problema della cottura dell’uovo abbiamo pensato ad una crema a base di tuorli e pecorino molto particolare resistente alle alte temperature del forno. Con grande piacere abbiamo scoperto che la lasagna alla carbonara è entrata nelle case di molti italiani, romani sopratutto.
  5. Funghi. I Porcini sopratutto, freschi ma anche secchi, oggi sono sempre più presenti nelle teglie delle lasagne. Arrostiti in padella con aglio, timo e rosmarino sono perfetti come condimento per ogni pasta, dalle tagliatelle alle lasagne. Lasciati in pezzi grossolani, in modo da apprezzare al massimo la loro consistenza si affiancano solitamente a formaggi come il taleggio o carni da cortile, faraona in primis. Non nelle lasagne, ma in risotti e altri formati di pasta il fungo viene sempre più accostato al pesce, prevalentemente crostacei e frutti di mare…chissà se quest’accoppiata finirà anche in una lasagna. Forse qualcuno l’ha già tentata.

About the Author:

Classe 1999. Studentessa del Liceo Classico Virgilio di Roma, mi scopro gourmet all'età di dodici anni dopo una cena illuminante a una delle tavole più stellate della scena capitolina. Da lì in poi è tutto in viaggio senza sosta a caccia di nuovi sapori e combinazioni che racconto, giorno per giorno, sulla pagina Instagram, aperta da appena un anno, Hedyphageticae.

Leave A Comment