//Oggi cucina…Rama!

Oggi cucina…Rama!

Oggi a raccontarsi, attraverso una lasagna, è Rama Dasi Mariani, una giovane ragazza romana che frequenta un corso di dottorato in Economia Politica e che, tra un esame e l’altro, sperimenta ricette inedite, andando alla ricerca di luoghi nascosti, emblemi della buona cucina italiana. 

Per noi fortunati ha creato una lasagna speciale…ecco come ce la racconta:

“La storia di questa lasagna inizia in una delle piazze più dinamiche del centro di Roma, piazza Campo de’ Fiori, fino a poco tempo fa, punto di riferimento di molte casalinghe romane che la mattina vi acquistavano i prodotti arrivati freschi dalla campagna.

Approfittando di una bella giornata di sole, anch’io sono andata al mercato di Campo de’ Fiori. Più per una passeggiata che per fare la spesa. A prima vista il mercato non ha nulla a che fare con il classico mercato di frutta e verdura…neppure mia nonna lo riconoscerebbe!

La piazza sembra traboccare unicamente di bancarelle stracolme di cineserie utili solo ai molti turisti che affollano la piazza, ma tuttavia, cercando bene, ci si può imbattere in qualche banco storico che ha resistito al cambiamento. Tra tutti, quello di Maria che prende il nome dalla Sora Maria, personaggio memorabile della piazza e zia dell’attuale gestrice, è una meta imperdibile per qualsiasi purista dei buoni prodotti romani.

La bancarella è, infatti, un inno al territorio laziale: carciofi di Cerveteri, fave romanesche, puntarelle e cicoria di campo…é impossibile non farsi venire qualche gustosa idea per il pranzo, o almeno, così è stato per me. Ho riempito le buste della spesa con gli ingredienti per una vignarola (un contorno primaverile a base di carciofi, asparagi, fave e piselli) e sono corsa a casa. Poi, però, ho pensato anche che questo gioiello della tradizione gastronomica laziale potesse essere inserito in un sottile involucro di sfoglia e così ho deciso: oggi cucino una lasagna di primavera!”

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

per la sfoglia:

  • 250 gr farina di grano tenero 00
  • 2 uova e 1 tuorlo

per la besciamella:

  • 25 gr burro
  • 25 gr farina
  • 250 ml latte intero
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.

per la crema di piselli:

  • 1 kg di piselli con baccello
  • 2 cipolle bianche
  • 1 carota piccola
  • 1 costa di sedano
  • olio evo q.b.
  • un cucchiaino di sale

per la farcia:

  • 500 gr di fave
  • 2 carciofi di cerveteri
  • 1 mazzetto di asparagi
  • 1 spicchio d’aglio
  • mentuccia q.b.
  • pecorino romano q.b.

PROCEDIMENTO:

  • Iniziate dalla sfoglia, mettendo in una planetaria le uova, il tuorlo e la farina. Tenete da parte l’albume del terzo uovo nel caso l’impasto richiedesse un po’ più di liquido. Impastate a bassa velocità all’inizio e aumentate gradualmente, finché l’impasto non risulta liscio ed elastico. Riponetelo in frigorifero e lasciatelo riposare un’ora.

  • Per la besciamella, mettete un bricco sul fuoco. Lasciate fondere il burro e aggiungete la farina. Una volta che ha questa ha preso colore, aggiungete il latte e portate a bollore. Insaporite con sale e noce moscata. Lasciatela raffreddare in frigorifero coperta con un foglio di pellicola trasparente a contatto.
  • Per la crema di piselli, preparate un brodo vegetale con la cipolla, la carota, il sedano e i baccelli dei piselli. Nel frattempo, fate rosolare la cipolla con un filo d’olio evo. Una volta appassita, aggiungete i piselli e lasciate insaporire per dieci minuti. Aggiungete un paio di mestoli di brodo e continuate la cottura finché i piselli non risultano morbidi. Aggiungete un cucchiaino di sale e frullate il tutto al mixer. Lasciate raffreddare in frigorifero.
  • Pulite i carciofi, tagliateli a fettine e rosolateli in padella con un filo d’olio evo, uno spicchio d’aglio e delle foglie di mentuccia. Pulite gli asparagi, tagliateli in quattro e sbianchiteli un paio di minuti in un’acqua acidulata con il succo di limone, avendo l’accortezza di lasciare le punte da parte per la guarnizione finale. Sgranate le fave, sbianchite anch’esse un paio di minuti nella stessa acqua degli asparagi ed eliminate la buccia esterna.

 

  • Dopo aver steso la sfoglia e averla lessata in acqua salata con un filo d’olio, componete la lasagna ricoprendo ogni strato di sfoglia con besciamella, crema di piselli, fettine di carciofi, asparagi, fave, foglie di mentuccia e pecorino romano grattugiato (questo ad eccezione dell’ultimo strato).

 

 

  • Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa venti minuti.
  • Servitela calda, con una spolverata di pecorino romano, qualche punta di asparago e foglie di mentuccia.

Un consiglio per voi:

Questa lasagna, adatta ai vegetariani, può essere anche modificata dai carnivori più incalliti con qualche listarella di guanciale croccante.

 

About the Author:

Classe 1999. Studentessa del Liceo Classico Virgilio di Roma, mi scopro gourmet all'età di dodici anni dopo una cena illuminante a una delle tavole più stellate della scena capitolina. Da lì in poi è tutto in viaggio senza sosta a caccia di nuovi sapori e combinazioni che racconto, giorno per giorno, sulla pagina Instagram, aperta da appena un anno, Hedyphageticae.

Leave A Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. +Info

Utilizzo dei Cookie

Il sito di LasaGnaM utilizza cookies per fornire una migliore fruizione dei servizi e una semplice esperienza di navigazione.

I seguenti dati sono raccolti per svolgere il sovraesposto scopo:
Contact Form - nome/email - utilizzo del servizio
Google Analytics - dati generici di traffico sul sito in forma anonima

Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Privacy Policy: EU Cookie - ePrivacy Directive

Chiudi